Home » Ricette » Seppie alla romagnola con piselli, di Enilde Sancioni

seppie alla romagnola [foto di @jacopo18041968 distribuita con CC]
seppie alla romagnola [foto di @jacopo18041968 distribuita con CC]

Seppie alla romagnola con piselli, di Enilde Sancioni


Ingredienti

1,2 kg di seppie, 50 gr di olio extravergine di oliva, 1 spicchio di aglio pestato fine, prezzemolo, 1 bicchiere di vino bianco secco, ½ bicchiere di acqua, 500 gr di piselli freschi di media grandezza (o in scatola), 2 cucchiai di doppio concentrato di pomodoro, pepe e un pizzico di sale. Dosi per 4 persone

Esecuzione

Pelate e lavate le seppie avendo cura di togliere gli occhi e il becco corneo, poi tagliatele a listarelle. Mettete in un tegame sul fuoco l’olio e l’aglio, soffriggete un po’, aggiungete quindi il prezzemolo, rosolate ancora un poco, poi le seppie, il sale e il pepe. Cuocere a fuoco lento rimestando di tanto in tanto con un cucchiai di legno fino a far asciugare l’acqua della seppia. Aggiungere quindi il vino bianco fino a farlo evaporare. Poi l’acqua e il concentrato di pomodoro. Fate bollire a fuoco lento il tutto per circa 1 ora con il coperchio. Assaggiate il punto di cottura delle seppie per eventualmente protrarre la bollitura. Aggiungete quindi i piselli, precedentemente sgusciati e lavati, e continuate la bollitura a fuoco lento per altri 30 minuti (se si usano i piselli in scatola, andranno aggiunti 7/8 minuti prima di fine cottura). Assaggiare il tutto e continuare la cottura finchè i piselli e la seppia non siano pronti, aggiungendo eventualmente un po’ di acqua calda. Aggiustate infine di sale e pepe.
Servite le seppie calde con 2 fette di pane abbrustolito strofinate nell’aglio.


Prodotti DOP e IGP correlati

Olio Extra Vergine di Oliva Colline di Romagna

No comments yet.

Lascia un Commento