Home » Ricette » Minestre e Zuppe » Passaden di seconda generazione di Silvia Lazzarin

Passatelli, foto di fugzu su flickr

Passaden di seconda generazione di Silvia Lazzarin


Ingredienti

Per il brodo:
  • ½ gallina
  • 4/5 litri d’acqua fredda
  • Rosmarino
  • 2 carote
  • Un gambo di sedano
  • 2 cipolle
  • 3 pomodori (meglio se secchi)
  • Per l’impasto:
  • 1kg di pangrattato
  • 8 uova
  • 1 pizzico di pepe
  • 1 pizzico di sale
  • 500gr di formaggio grattugiato
  • 1 limone (la scorza grattugiata)
  • 1 pizzico di noce moscata
  • 1 cucchiaio di brodo
  • Esecuzione

    Per il brodo:

    Preparare una pentola con 4/5 litri d’acqua fredda. Aggiungere la ½ gallina, le 2 carote tagliate, il rosmarino, il gambo di sedano, le 2 cipolle e i 3 pomodori. Abbassare il fuoco e far cuocere per 2 – 3 ore. Spegnere, e togliere tutti i solidi. Lasciare raffreddare e sgrassare leggermente la superficie. Successivamente passarlo con il colino.

    Per l’impasto:

    Collocare il pane grattugiato sulla tavola o dentro una pentola. Fare un buco in centro e aggiungere le uova. Successivamente aggiungere 1 pizzico di pepe e sale, i 500gr di formaggio, la scorza di limone, la noce moscata e un cucchiaio di brodo per unire tutto e saporire ancora di più. Unire l’impasto con le mani fino ad ottenere un composto compatto ma elastico.

    L’impasto deve riposare durante almeno mezz’ora.

    Successivamente, prendere un po’ di impasto alla volta e pressarlo con il “ferro” dei Passaden fino ad ottenere la lunghezza desiderata. Di solito la misura adatta per i Passaden in brodo e’ di 3 – 4 cm.

    Tagliare con un coltello i Passatelli nella misura desiderata e sparpagliarli su di un canovaccio pulito senza sovrapporli.

    A questo punto, portare il brodo a bollore e versare dentro i Passaden. Quando i Passatelli riaffioreranno in superficie, vuol dire che sono pronti all’assaggio!

    Servire in un piatto fondo con del brodo e formaggio [parmigiano reggiano] grattugiato a parte.


    Consigli

    In Patagonia, vista la mancanza del Sangiovese, i Passaden vengono abbinati al vino “Agrestis” Cabernet Sauvignon, prodotto nella nostra provincia di Rio Negro.

    Trackbacks/Pingbacks

    1. #chefxter: Passaden di seconda generazione, di Silvia Lazzarini | Travel Emilia Romagna - 8 novembre 2011

      [...] sua famiglia romagnola (di S.Leo, Montescudo e S.Marino) e Silvia ha voluto condividere con noi la ricetta tipica che sua mamma cucinava sempre e la storia che questa ricetta porta con [...]

    Lascia un Commento